Nuova versione YouTube del video di Autoreferenziale
July 27, 2008

Ecco la nuova versione del video.

In tre parti:

Advertisements

Prima esposizione del video di Autoreferenziale
July 13, 2008

Il video, che è stato postprodotto da me (Emanuele Sbardella) e Lorenzo Nocerino, è stato esposto per la prima volta in fuoriXcorso.

Ecco le prime reazioni.

E le foto dell’inaugurazione, scattate da Sarah L’Epée.

Mi accordo con Fantin mentre assisto la performance dui Pietroiusti

Mi accordo con Fantin mentre assisto la performance dui Pietroiusti

Alcuni visitatori guardano il video della performance che Fantin ha realizzato ad aprile

Alcuni visitatori guardano il video della performance che Fantin ha realizzato ad aprile

Particolare dellistallazione video di Autoreferenziale

Particolare dell'istallazione video di Autoreferenziale

Il video della tavola rotonda
July 9, 2008

Nel video che presento Emilio Fantin introduce e commenta il lavoro che sta per eseguire per la mostra fuoriXcorso: Autoreferenziale.

Ecco il primo video:

Per il resto della documentazione video, visitate il mio Canale YouTube.

Versione YouTube del video di Autoreferenziale
July 5, 2008

In anteprima potete vedere alcuni passaggi salienti del video che potrete vedere in versione integrale ed in alta qualità durante la mostra fuoriXcorso.

Inaugurazione: giovedì 10 luglio 2008.

MLAC – Sapienza Università di Roma

I primi fotogrammi del video
April 14, 2008

Ecco i primi tre fotogrammi estratti dal video che documenta la performance di Emilio Fantin.

Autoreferenziale

9 aprile 2008

(Clicca sulle foto per ingrandirle)

Fotogrammi tratti dalla presentazione della performance:

Fotogrammi tratti dall’esposizione di un primo lavoro:

Fotogrammi tratti dall’esposizione di un secondo lavoro:

Autoreferenziale
April 9, 2008

Autoreferenziale Emilio Fantin Emanuele Sbardella

Autoreferenziale


Autoreferenziale Emilio Fantin Emanuele Sbardella

Emilio Fantin, artista non nuovo allo sconfinamento tra campi disciplinari, si appresta con Autoreferenziale ad effettuare un passo ulteriore verso l’interdisciplinarietà.

> Un passo ulteriore perché l’esposizione avviene direttamente nel luogo deputato (l’aula universitaria) e nel contesto prioritario (la lezione) del campo cui ci si vuole approssimare.

> Un passo ulteriore anche perché il campo che intende approcciare si colloca in una posizione apparentemente distante (se non opposta) rispetto alle precedenti sperimentazioni.

Quello che affascina è, tuttavia, che nonostante l’azzardo dell’esplorazione interdisciplinare (che ha tutti i connotati della traversata), più ci si allontana dall’arte, più ci si trova di fronte a paesaggi che risultano familiari all’artista stesso. I risultati della ricerca artistica di Fantin conducono, infatti, ad individuare dei tratti comuni all’arte ed alla logica. Uno in particolare: l’autoreferenzialità.

Come ti sembra che l’artista abbia affrontato il tema? Quali sono i suoi punti di forza? Quali le ingenuità?

A che conclusioni sei giunto, che riflessioni ha stimolato in te la performance cui hai appena assistito?